I sindacati esigono chiarezza sui Consorzi di Bonifica

Fai Flai Uila
Potenza, 14 dicembre 2015 – Oggi a Potenza riunione tra le segreterie regionali di Fai Flai Uila e le Rsa dei consorzi di bonica Alta Val d'Agri e Vulture Alto Bradano. Si è discusso del futuro degli enti consortili alla luce della imminente riforma del settore che il commissario straordinario Giuseppe Musacchio dovrebbe presentare – secondo il crono-programma stabilito con la Regione – entro la fine dell'anno. Il sindacato lamenta di essere stato escluso dalla discussione sul riordino dei consorzi di bonifica.

Fai Flai Uila hanno posto da tempo la necessità di una radicale riforma degli enti – hanno evidenziato nel corso della riunione i segretari Antonio Lapadula, Vincenzo Esposito e Gerardo Nardiello – ma il commissario Musacchio ha deciso che con il sindacato non si deve parlare. Si tratta di un atteggiamento incomprensibile che impedisce ai rappresentanti dei lavoratori di dare il proprio contributo al riordino del sistema consortile e al rilancio di un settore nevralgico per la tenuta di tutto il settore agricolo e zootecnico lucano”.

I tre sindacalisti hanno annunciato che investiranno della questione direttamente l'assessore regionale Luca Braia, al quale hanno già chiesto un incontro, per capire quali siano le reali intenzioni della Regione e della gestione commissariale sulla riforma dei consorzi di bonifica.

l.c.