CRI bilancio attività positivo: Anna Maria Scalise

Anna Maria Scalise
La solidarietà non è un lusso ma una scelta di apertura all’altro.  “Voi siete il sorriso del mondo”, ha affermato Papa Francesco, rivolgendosi ai Volontari. “Il nostro impegno quotidiano”, come dice la Commissaria del Comitato del Vulture, la dottoressa Anna Maria Scalise, “si articola soprattutto nell’apporto e nell’aiuto alle persone in difficoltà, in stato di disagio, di indigenza, o di salute precaria. Tutti hanno un nome e un volto, e le loro storie diventano le nostre storie, affiancandoci alle istituzioni nella mappatura concreta e capillare del bisogno, nell’aiuto e nell’assistenza. L’attenzione agli ultimi è una delle missioni principali di una grande organizzazione di volontariato come la Croce Rossa, che trova il suo punto di forza nei volontari e nei vari comitati sparsi sul territorio. Sono molti i bambini con situazioni familiari disagiate ad essere accompagnati in ospedale
dai volontari della Cri, sparsi tra Atella, Rionero, Rapolla, Barile e Ruvo del Monte, inoltre si provvede anche a seguire le famiglie che versano in condizioni particolari e la Croce Rossa è sempre un punto si riferimento per quelle nuove e vecchie povertà che si annidano nel buio di una porta chiusa”.


In quest’ottica si inquadra anche il supporto alle attività del CROB di Rionero nei confronti dei ricoverati e delle famiglie degli stessi, anche attraverso progetti specifici. Assistenza e corsi di italiano per i migranti; a  questo si aggiungono i tanti corsi di disostruzione pediatrica rivolti alla popolazione e agli operatori scolastici, le attività di evacuazione nelle scuole di ogni ordine e grado, le raccolte di viveri per le famiglie in difficoltà, la formazioni di decine di nuovi volontari e le assistenze alle manifestazioni sportive e agli eventi pubblici.
“Il bilancio 2015 è sicuramente positivo”, ribadisce la dottoressa Scalise, “ma molto ancora si può fare, con le braccia e il cuore di ogni volontario, facendosi carico delle esigenze di tutti. La speranza, secondo noi, è dimostrare che possiamo tutti spendere bene un po’ del nostro tempo donandolo a chi ne ha bisogno”.

Lorenzo Zolfo