Al Vulcanica Live Festival arriva la storia del rock italiano

Si accende la musica a Rionero per il Vulcanica Live Festival che, dopo l’inaugurazione del 21 agosto dedicata al cinema, prosegue il 22 con il live dei Safayeh. Il trio veneto, con radici lucane, passando dallo swing al funk americano e al tango, proporrà un repertorio etno-Jazz, fatto di brani originali e riarrangiamenti di Bireli Lagrene,
Richard Galliano, Thelonious Monk. Il concerto inizierà alle 21:00 con ingresso libero.
A conferma di quanto il palco del Vulcanica Live Festival sia diventato negli anni uno spazio che mette insieme gruppi indipendenti e nomi più celebri, sabato 23 Agosto l'atrio di Palazzo G. Fortunato, sede della rassegna, ospiterà un imperdibile doppio concerto con la storica band napoletana, Babele, ad aprire per i leggendari Diaframma di Federico Fiumani.
I Babele, protagonisti delle scene musicali dell'inizio millennio, si riuniranno eccezionalmente nella formazione originale, proprio sul palco del Vulcanica che li vide protagonisti tredici anni fa, per far conoscere le loro sonorità forti ed intense alle nuove generazioni e per la gioia dei vecchi sostenitori.
A seguire alle 22:00 la storia del rock arriverà in Basilicata con i Diaframma, pionieri della dark-wave italiana. La band nata nella Firenze dei primi anni 80 si è imposta da subito nella scena musicale underground grazie soprattutto agli splendidi testi di Federico Fiumani, uno dei compositori italiani più originali. Fuori dal tempo e fuori dalle mode, i Diaframma hanno saputo nel corso degli anni rinnovarsi e sorprendere sempre, catturando nel vortice della loro energia fedelissimi e nuovi fan. Un concerto da non perdere quello della band fiorentina che proprio nel live sa trovare la sua dimensione migliore.
Anche nella seconda giornata, i cancelli di Palazzo G. Fortunato, si apriranno innanzitutto per i bambini. Alle 16:00, ci sarà infatti“Vulcanica Children's Corner” che proporrà fiori, musica, colori, laboratori e giochi dedicati ai più piccoli. Il 23 agosto, dalle 19:30, ci sarà invece “Play It Yourself, workshop curato dalla Diavoletto Netlabel, dedicato all'auto promozione di artisti e musicisti attraverso il web.

E non finisce qui. Il 24 Agosto, si chiude in grande stile con “Le Cattive Strade” di Andrea Scanzi e Giulio Casale per raccontare con parole e note l'irripetibile storia musicale di Fabrizio De André.