Chiuso il tratto Ripacandida Rionero

chiusa Oraziana
Ripacandida.
Ci risiamo ancora con le strade del Vulture, fino ad ora procurano solo preoccupazioni, anche se la Provincia è convinta che presto saranno il fiore all’occhiello della Basilicata, quale segno di civiltà. Come riferito dal presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi.-
Parliamo dell’Oraziana, la strada a scorrimento veloce che dovrebbe (usiamo il condizionale, visto che non è terminata, dopo circa 30 anni di inizio dei lavori) collegare velocemente Rionero, vale a dire la superstrada Potenza-Melfi con Venosa, di

Notte Nazionale del Liceo Classico a Venosa

Venosa passata edizione
Venosa
Da alcuni anni, anche il Liceo Classico “Quinto Orazio Flacco” della cittadina oraziana partecipa alla “Notte Nazionale del Liceo Classico” promossa dal ministero della

Mago Forest a Lavello

Mago Forest
Lavello
Nella splendida cornice del teatro San Mauro di Lavello, il 13 gennaio, in occasione della stagione di cabaret 2016-2017, predisposto da Tequila Service di Vidio Carbone e Circuito

Un fiore sulla tomba di Donato Musto

Musto Donato
Sul fondale del lago di Omegna (VB), sabato scorso, sono stati ritrovati i corpi di due amici scomparsi da tren’anni; tanto è durata la permanenza sott’acqua di Luciano Gendulso originario di Caltanisetta e di Donato Musto, originario di Ripacandida (PZ) emigrato in Piemonte nel 1960, scomparsi

Il 9 gennaio 1958 esplodeva una bomba a Barile

Barile panorama
Molti barilesi, specialmente i meno giovani, ancora ricordano quel tragico evento accaduto nel lontano gennaio del 1958, in cui l’accidentale esplosione di un residuato bellico causò la morte di un bambino di quasi

Un successo il concerto a Montemilone

Concerto Montemilone
Montemilone.
Una chiesa madre gremita in ogni ordine di posto per assistere al Concerto dell’Epifania, giunta alla XIV edizione, a cura dell’associazione “Amici della Musica” diretta dal M° Giovanni Matera.Il concerto è stato un successo. 

Lavori a Cascate San Fele 2016

         
Lavori San Fele
 Sono passati appena 6 anni dal 5 gennaio 2011 e grazie a questi primi lavori di pulizia da parte di volontari dell'associazione abbiamo fatto conoscere e  valorizzato le Cascate di San Fele , oggi meta di migliaia di visitatori all'anno e tra i siti  più  visitati  nella  Regione Basilicata . Nel solo anno 2016 non meno di 40.000  di turisti  hanno visitato le cascate di San Fele .
    Tutto questo è stato possibile  grazie  al lavoro  volontario  dei soci  dell’associazione U uattenniere, che ha reso possibile la valorizzazione del torrente Bradano e delle sue cascate e senza alcun spreco di risorse pubbliche.